Philips Lumea: l’epilazione a luce pulsata a casa tua.

Oggi voglio parlarti di epilazione. Un argomento, per quanto possa apparire poco elegante, caro a tutte le donne. Inizio condividendo con te il peggio di me: sono pigra, scostante, ritardataria e tendo a dare il mio meglio all’ultimo minuto utile, sotto stress; per questa ragione, il rasoio continua a tornare prepotentemente nella mia vita nonostante i miei continui ottimi propositi circa appuntamenti fissi per la ceretta da un’estetista, utilizzo di epilatori elettrici e promesse varie che faccio a me stessa ma che sistematicamente non mantengo, riducendomi a una passata di lametta d’emergenza mezz’ora prima di uscire di casa.

philips lumea epilatore luce pulsata morbidalavita recensione blog blogger giorgia marino
Fonte: philips.it

Quando ho avuto la possibilità di testare il Lumea Essential BRI862/00 di Philips non avevo che una vaga e approssimativa idea di cosa fosse un epilatore luce pulsata e come andasse usato. Ho automaticamente associato la luce pulsata all’epilazione definitiva che viene praticata nei centri specializzati. E, in effetti, la tecnologia segue lo stesso metodo, solo che in questo caso non è definitiva ed è concepita per un’epilazione più duratura, comoda e veloce ma NON permanente.

Ma andiamo con ordine. Ecco le domande che mi sono posta fin dal principio, alle quali ho potuto rispondere in parte leggendo le istruzioni e in parte grazie al primo utilizzo.

epilatore luce pulsata philips lumea gambe bikini viso mento
Fonte: philips.it

Come funziona, in parole povere

Innanzitutto bisogna preparare le zone da trattare: l’epilatore agisce sul pelo in ricrescita, dunque bisogna depilarsi usando un altro metodo (preferibilmente il rasoio, perché – come sai – non estirpa il pelo ma lo taglia solamente, dunque il pelo è ancora bello vispo all’interno e aspetta solo di uscire, condizione ideale per l’utilizzo della luce pulsata).

È doloroso? Senza mezzi termini: no. L’epilatore a luce pulsata emette appunto una luce. Fine. Non c’è il minimo dolore, bruciore o fastidio. Durante il primo utilizzo ho, in ceti momenti, sentito il classico odore di pelo bruciato (bizzarro ma, insisto, indolore). Per trattare una zona (la gamba, ad esempio) si appoggia il Lumea Essential BRI862/00 alla prima porzione, si preme il pulsante, la luce viene emessa, si procede alla porzione di pelle successiva, si preme il pulsante, la luce viene emessa. Per trattare la gamba fino al ginocchio ci vogliono 5-6 minuti.

Dopo il trattamento, una certa percentuale di peli verrà fuori già ‘morta’ e cadrà naturalmente. Prima di ottenere un risultato uniforme è necessario un periodo iniziale di circa 8 settimane (4 trattamenti, uno ogni due settimane) perché  la crescita della peluria segue dei cicli e non tutti i peli crescono nello stesso momento e anche perché non è detto che l’efficacia sia la stessa, fin dal primo trattamento, su ogni singolo pelo.

E le bionde? Probabimente anche tu, informandoti su trattamenti laser/luce pulsata per l’epilazione definitiva, hai sentito dire che non sono efficaci su chi è biondo. Non è esatto: la premessa fondamentale è che maggiore è il contrasto tra il colore della pelle e il colore del pelo, maggiore sarà l’efficacia del trattamento. Io sono bionda, tuttavia ho i peli chiarissimi (che quindi non possono essere trattati) solo in alcune zone del corpo, mentre su altre – per esempio sulle gambe – il contrasto tra la pelle molto chiara e i peli (biondo scuro, direi quasi castano) rendono possibile ottenere risultati soddisfacenti. Tuttavia, alcuni soggetti (ad esempio i rossi e i biondi molto chiari) non possono essere trattati, così come non possono essere trattati i soggetti con pelle molto scura. Tutto questo è chiarito in modo esauriente sia sul sito ufficiale della linea Lumea sia sul libretto d’istruzioni in dotazione. Inoltre, l’epilatore è dotato di un sensore che rileva – semplicemente scansionando una porzione di pelle – il fototipo e suggerisce la potenza da utilizzare o, in alcuni casi, interrompe l’emissione di luce poiché non indicata e potenzialmente dannosa (quindi uno strumento evoluto anche per quanto riguarda l’utilizzo in totale sicurezza).

tabella colore peli capelli epilatore philips luce pulsata lumea giorgia marino recensione review epilazone funziona
Su quali colori di pelle/pelo si può agire – Fonte: philips.it

Cosa aspettarsi

I risultati da aspettarsi abbandonando gli altri metodi in favore dell’epilazione a luce pulsata fai-da-te sono, pur senza gridare al miracolo, decisamente interessanti: dopo un periodo di ‘avviamento’ che dura circa due mesi, ci si potrà concedere il lusso di avere la pelle liscia per periodi di 4, 6 o addirittura 8 settimane tra un trattamento e l’altro. Non male.

Philips Lumea Essential recensione giorgia marino morbidalavita epilatore luce pulsata depilazione casa
Risultati dei trattamenti – Fonte: philips.it

I miei risultati

Ho utilizzato l’epilatore solo una volta e sono ancora nella fase iniziale del mio ciclo di avviamento, per cui non posso di certo millantare risultati. Ho subito notato, comunque, che al momento della ricrescita c’erano dei ‘vuoti’. Questo mi fa assolutamente ben sperare e, comunque, ti aggiornerò sui risultati una volta superata questa fase!

Pro e contro, in conclusione

Pro:

  • Assenza totale di dolore e fastidio (non posso dire lo stesso di ceretta ed epilatore elettrico);
  • i peli cadono, dunque ricominciano il loro ciclo di crescita fin dal principio – e anche più lentamente – e ci mettono davvero tanto a fare di nuovo capolino (non posso dire lo stesso del rasoio);
  • è molto veloce da utilizzare e non richiede particolari attenzioni o strumenti di supporto, dunque lo si può usare tranquillamente sul divano, davanti a un film, senza paura di sporcare e senza la necessità di avere un lavello a portata di mano;
  • dopo il primo investimento non è mai necessario acquistare ricariche o ricambi;
  • consente di avere gambe lisce a lungo col minimo sforzo;

Contro:

  • l’investimento iniziale è abbastanza importante. Ovviamente, sul lungo periodo si risparmia certamente sull’estetista, ma bisogna comunque spendere una grossa cifra tutta insieme;
  • non è efficace in assenza di contrasto tra tono della pelle e colore del pelo;
  • in presenza di (troppi) nei, voglie e cicatrici può essere difficoltoso da usare, poiché bisogna evitare di utilizzare la luce pulsata su quelle zone di cute ‘alterate’;

Non vedo l’ora di poter parlare dei risultati e delle conclusioni (definitive) e, per questo, avrai mie notizie tra circa 7 settimane!

Per ulteriori informazioni visita il sito ufficiale e scopri la gamma di epilatori a luce pulsata (IPL) di Philips.

AD:

Giorgia Marino

Curvy blogger italiana, graphic designer, social manager, copywriter... e tante altre cose (piuttosto noiose) che vi risparmio volentieri. Mi piace fare di tutto e, come tutte le persone eclettiche, ho il sospetto di non eccellere in niente :)