[ITA only] ‘Ma tte, cor blog, ce voi svortà?’

Il fatto che l’ultima volta che mi sono sentita chiedere questa cosa sia stato in romanaccio è ininfluente, ma il titolo aveva un suo perché.
Tralasciando accenti e dialetti, questa domanda (insieme con le sorelle ‘ma guadagni qualcosa?’ ‘ma tu quindi fai il blog di mestiere?‘ ‘ma chi ti paga, esattamente?’) sembra essere la domanda più frequente da quando ho un blog. Più di ‘come ti chiami?’, più di ‘carta o bancomat?’, persino più di ‘stai zitta un secondo?’ 😛

Non si capisce se sia per pura curiosità oppure perché sono tutti alla ricerca di un’alternativa all’attuale lavoro (o alla disoccupazione, più probabilmente, dati i tempi).

Ebbene… come posso dirlo con delicatezza, come posso dirlo senza urtare i vostri sentimenti?
Col cacchio, non prendo un euro! Tra l’altro ho tolto anche i banner (non che prima prendessi qualcosa, grazie a quelli). No money!

Momento di shock.

Domanda successiva: ma… ma allora… perché lo fai?

Prima di tutto perché mi piace. Non ho mai pensato, prima degli ultimi anni, di essere un’appassionata di moda. O meglio, vestiti/scarpe/accessori mi intrigavano pure prima, ma notavo delle differenze enormi tra la mia concezione di stile e quella degli altri e pensavo (ovviamente, te pareva) d’essere inadeguata. Poi ho capito che, in questo contesto e in tanti altri, l’inadeguatezza non esiste. E via, verso le cozze crude.

Tornando alla domanda (e al registro) iniziale: ‘se, se… io ce svorterebbi pure, ‘tacci sua!’ – solo non nel modo che pensate. Ho ANCHE dei secondi fini, è logico:
– riuscire anche a scrivere, per lavoro, oltre che a pasticciare su photoshop (amo la grafica ma, avendo anche altre passioni, alla lunga mi sento di averle trascurate un po’ troppo!);
– lavoricchiare come modella plus size;
– varie ed eventuali che preferisco momentaneamente tenere per me.

Diamo tempo al tempo, ho aperto il blog da neanche sei mesi.

AD:
Giorgia Marino

Curvy blogger italiana, graphic designer, social manager, copywriter... e tante altre cose (piuttosto noiose) che vi risparmio volentieri. Mi piace fare di tutto e, come tutte le persone eclettiche, ho il sospetto di non eccellere in niente :)