Esselunga VS Coop: quale spesa vale di più?

Forse non tutti sanno che… una delle mie coinquiline è una maestra elementare. Una maestra elementare molto dedita e appassionata, se posso: torna a casa e ci parla dei suoi bambini, si spende cercando di inventare attività che servano a formarli ma anche, contemporaneamente, a intrattenerli… insomma, una maestra come dovrebbero essere tutte. Per le sue attività e per la formazione dei suoi bambini, Chiara (così si chiama) necessita di strumenti e materiali che non sempre sono disponibili.

Cos’è “Amici di Scuola”

Il progetto Esselunga di cui voglio parlarvi, arriviamo dritti al punto, si propone di fornire a Chiara, ai suoi colleghi e – soprattutto – ai suoi alunni prodotti utili per la didattica (dai dispositivi informatici ai consumabili!) senza chiedere che la scuola investa un solo centesimo.

Amici di scuola progetto Esselunga buoni spesa

Come funziona – in tre semplicissimi passaggi

1. Facciamo la spesa all’Esselunga
Tutti dobbiamo fare la spesa, e fin qui nulla di nuovo. Presentando la nostra carta Fidaty alla cassa, ogni 25 euro spesi o 50 punti fragola avremo diritto ad un buono ‘Amici di Scuola’.

2. Doniamo i buoni alla scuola
Consultando la lista degli istituti scolastici aderenti, scegliamo a quale scuola donare i nostri buoni (nel mio caso, la scuola di Chiara!).

3. La scuola conta…
…i buoni, in questo caso. E, dall’apposito catalogo, sceglie in cosa convertire quelli che ha raccolto.
Fantastico, no? Gli studenti possono contare su supporti informatici nuovi di zecca, per esempio, le mamme e le maestre hanno contribuito ma senza dover donare materialmente dei soldi, è bastato fare la spesa (quella quotidiana)!

Esselunga o Coop?

Esselunga. E vi spiego subito perché: Coop per la scuola è un’iniziativa attiva nello stesso periodo,simile ad “Amici di Scuola” all’apparenza ma un po’ diversa nella sostanza: comparando i due cataloghi (o almeno i prodotti assimilabili per modello, caratteristiche e – soprattutto – prezzo al pubblico), si nota subito una disparità di requisiti. Il numero di buoni richiesti e il monte spesa dei prodotti Coop è superiore, a volte addirittura raddoppiato. Per esempio, confrontando il Proiettore Portatile Canon LV-WX300 disponibile sul catalogo “Amici di Scuola” e il Proiettore Portatile Epson EB-X18 del catalogo “Coop per la scuola”, per il primo sono richiesti 1000 buoni (monte spesa: €25.000), mentre per il secondo ne vengono richiesti 4800 (monte spesa: €48.000). La convenienza è sotto gli occhi di tutti: con lo stesso monte spesa, da Esselunga, la scuola può ottenere due o anche tre prodotti diversi!

Non trovate anche voi che la differenza sia palese? Fatemi sapere cosa ne pensate lasciando un commento.

Per il regolamento completo dell’iniziativa “Amici di Scuola” visitate il sito ufficiale.

AD:

Giorgia Marino

Curvy blogger italiana, graphic designer, social manager, copywriter... e tante altre cose (piuttosto noiose) che vi risparmio volentieri. Mi piace fare di tutto e, come tutte le persone eclettiche, ho il sospetto di non eccellere in niente :)