Tech: incredibili articoli smart dal CES 2016

Si è appena concluso il Consumer Electronics Show 2016, uno degli eventi più attesi da tutti gli appassionati di nuove tecnologie.
Per riassumere l’edizione di quest’anno basta una parola: Smart.
È semplice: basta prendere un qualsiasi oggetto di uso comune (anche cose che usiamo da qualche secolo), aggiungere qualche sensore qui e li, un bel touch screen… et voilà, il gioco è fatto!

S’è visto di tutto: dal frigo smart che pensa ad ordinare la spesa, alla borraccia che ti dice se sei abbastanza idratata (e se fosse piena di vodka, che ti direbbe?), dal cuscino che fa smettere di russare il tuo partner (sì, già lo ami, ma con questa bella trovata lo amerai ancora di più), alle scarpe che si collegano al tuo smartphone per impostare la temperatura ideale del piede. Chissà se diventeranno d’uso comune nel prossimo futuro?

CES Cuscino per non russare
Foto: www.dday.it
CES frigo smart ordina la spesa
Foto: www.cnet.com

Ma al CES non ci sono solo gadget divertenti, sono state presentate le nuove tecnologie che saranno alla base dell’elettronica del futuro.

Uno dei settori più presenti è quello dei trasporti: auto sempre più ‘intelligenti’ e sempre meno inquinanti. Droni: chissà se un domani voleremo sulle nostre strade a bordo di un taxi-drone?

CES Drone Taxi
Foto: www.dezeen.com

Altro focus è sicuramente la salute: oggi possiamo avere strumenti di diagnosi più evoluti e alla portata di tutti. In Giappone si prepara già una cabina (come quella per le fototessere) che ti assicura un check-up completo in pochi minuti. Wow!

Health Ces 2016 cabina checkup
Foto: www.dday.it

Non possono mancare le ultime novità in campo PC & gaming: la realtà virtuale non è più fantascienza e potrebbe entrare nelle nostre case a breve.

CES realtà virtuale 2016 las vegas
Foto: www.technewstoday.com
English

AD:

Giorgia Marino

Curvy blogger italiana, graphic designer, social manager, copywriter... e tante altre cose (piuttosto noiose) che vi risparmio volentieri. Mi piace fare di tutto e, come tutte le persone eclettiche, ho il sospetto di non eccellere in niente :)