Corto (viaggio) Maltese e ootd casual/vacanziero

Premessa: non ammetto critiche su un titolo partorito alle 7.30 di sabato, lo dico subito 😛

Io e mio marito abbiamo deciso di approfittare di una di quelle poche occasioni di fuga di quest’anno, dato che le ferie scarseggiano, per prenderci due giorni di sano relax. Dirigerci all’estero sembrava impossibile per via del pochissimo preavviso (appena 24 ore), del budget ridotto e del poco tempo realmente godibile a disposizione; poi, però, mi è venuta in mente Malta: raggiungibile in poche ore ed economica (almeno in teoria). Mi fa piacere condividere le mie impressioni su questa brevissima gita, anche per inaugurare (era ora!) la rubrica vizi e virtù, raccolta di informazioni/storie/pensieri sui grandi piaceri della vita (viaggi, enogastronomia, intrattenimento, scoperte di vario genere).
Portomaso, St. Julian's, Malta

Raggiungere Malta: opzioni e costi

Malta è raggiungibile per mare (ma va?!) e in aereo. Detto questo, raggiungerla via mare conviene solo se il viaggio è improvvisato e non è possibile prenotare l’aereo con ragionevole anticipo. Dico questo perché, a fronte di una differenza di appena 15 euro (costo del catamarano, a/r, da Pozzallo: 65 euro; costo del volo, a/r, da Catania: 80 euro;), volare è decisamente la scelta più furba. Al contrario di quanto possiate pensare, non è vero che in nave ti imbarchi all’ultimo momento e vai e in aeroporto, invece, devi presentarti con largo anticipo. Dovreste, eventualmente, presentarvi un’ora prima anche sul catamarano. Certo, mi si potrebbe far notare che in nave è possibile mangiare, bere, guardare un film, sgranchirsi le gambe e fumare una sigaretta… ma la durata del viaggio è di 90 minuti da Pozzallo e 240 minuti da Catania, mentre l’aereo ne impiega circa 40. Inoltre è più facile soffrire il mare che soffrire l’aria e questo, se avete la tendenza a stare male durante gli spostamenti, non dovete MAI sottovalutarlo 😛

 

Strutture alberghiere

Tasto dolente: Malta è famosa per la pubblicità ingannevole. Troverete allettantissime offerte per sistemazioni a prezzi stracciati. Vi consiglio di non cedere alla tentazione, ma piuttosto leggere accuratamente i commenti di chi ha pernottato in quelle strutture prima di voi usando servizi come booking.com e simili (ma questo ve lo consiglio per qualsiasi viaggio e qualsiasi meta). Molte strutture ricettive, a Malta, sono sporche. Letteralmente. Due notti a 45 euro? No, non fidatevi. Noi abbiamo pagato molto di più e, seppure l’hotel fosse pulito e ragionevolmente comodo, era molto al di sotto delle nostre aspettative. Un’alternativa valida all’albergo, magari per viaggi che durino un po’ più di 2 giorni, è l’affitto breve. L’isola è piena zeppa di appartamenti e ville costruite o ristrutturate al solo scopo di ospitare turisti. Vi dirò, si trovano soluzioni molto interessanti, specie per viaggi di gruppo. Quando per 800 euro settimanali vi offrono una villa con otto posti letto, due piscine al coperto, tv 50”, 2/3 bagni, cucina… se fate due rapidi calcoli, conviene 😛

 

In che zona andare?

Tutti, ma proprio tutti, vi proporranno la brillante idea di fare base a St. Julian’s. Ora, stringendo, vi dico qual’è l’unico caso (secondo me) in cui potreste volerlo fare davvero: avete appena compiuto 18 anni, siete single, dormireste senza fastidi anche a un concerto dei Prodigy, il vostro motto è ‘malattia venerea nun te temo’ e avete un problema con l’alcol. Salvo rientrare in questi parametri, SOPRATTUTTO da giugno a settembre, evitate di pernottare a St. Julian’s. Tolti sesso, droga e rock’n’roll, St. Julian’s ha relativamente poche cose da offrire, e potete raggiungerla comodamente anche dormendo altrove. Poi, oh, de gustibus
Porticciolo a Sliema, Malta

Muoversi sull’isola

La faccio breve. Avete due opzioni: affittare un mezzo vostro, tenendo presente che i maltesi hanno una delle guide più aggressive che abbia mai visto, si sentono insulti e sgommate ovunque, che la guida è a destra (con la relativa confusione che può comportare, per noi che siamo abituati alla guida a sinistra) e che ci sono molte, moltissime strade dissestate; muovervi in bus e, in qualche caso estremo, in taxi; nel caso scegliate la seconda opzione, mi sento di farvi qualche raccomandazione. A parte l’avere sempre spiccioli o banconote di piccolissimo taglio quando salite su un bus, raccomandazione che non si è rivelata utile nel mio caso ma ho letto praticamente ovunque prima di partire, quello che vi raccomando io è di guardare bene il biglietto (è, in pratica, uno scontrino): il biglietto da 2,60 che, spesso, non appena nominate la destinazione vi fanno in automatico senza darvi il tempo di comprendere, è giornaliero. Se non state attenti farete come noi: un biglietto giornaliero ad ogni corsa 😛 Per quanto riguarda il taxi, invece, quello che dicono in giro è verissimo: dovete chiedere il prezzo della corsa PRIMA di salire, e dovete/potete anche contrattare e giocare al ribasso, perché i tassisti di Malta hanno il baratto (o forse sarebbe meglio dire la truffa?) nel sangue.

 

Cosa vedere a Malta

Su questo punto, purtroppo, mi sento impreparata. Il tempo a disposizione era davvero poco, la voglia di sfacchinare pari a zero e, alla fine, non abbiamo visto molto. Il nostro viaggio era incentrato sul concedersi delle coccole, un po’ di sano shopping, del buon cibo e tanti bei panorami, ma quanto a cultura…

La Valletta, Malta
La Valletta, Malta
Una gondola a motore?? 😛
La Valletta, Malta

Confesso con vergogna che ci siamo limitati a passeggiare tra La Valletta (che ho apprezzato moltissimo), Sliema, St.Julian’s, centri commerciali e casinò vari. Rimedieremo la prossima volta, perché ci sono diverse cose che vale la pena vedere (vi rimando a una delle tante pagine che riassumono le ‘attrazioni’ di Malta).

Il cibo

Molto bene, molto male.

Abbiamo vissuto due esperienze in netto contrasto. Le nostre papille gustative hanno goduto enormemente da Buffalo Bill, dentro la caratteristico complesso ricettivo di Portomaso, con questi suoi (cari) ristoranti provvisti di terrazza vista mare/porto/hotel Hilton. Spendendo circa 35 euro a testa ci si alza rotolando, dopo aver mangiato solo ed esclusivamente piatti incredibilmente buoni, preparati come si deve e di una freschezza indidicibile. Pensavamo fosse una di quelle catene da centro commerciale. Beata Ignoranza! Vi consigliamo vivamente di andare a gustare una bella bistecca ma, se siete vegetariani, potete andarci comunque: tra il vasto buffet di ‘insalate’ (così le chiamano loro, ma c’è veramente di tutto, compresa pasta di ogni genere), le zuppe e le patate cucinate in mille modi, non rimarrete certo a bocca asciutta! Unica macchia: l’aceto balsamico di Modena ‘DOP’, prodotto in Spagna (?!).

Ci siamo, invece, sentiti truffati al Fortizza (Sliema). Non mi dilungo neanche tanto in spiegazioni, vi basti sapere che un piatto semplicissimo (una fetta di pesce spada alla griglia) è riuscito a farmi venire la nausea. Era bianco (come bollito), sembrava di plastica, aveva un retrogusto disgustoso. Alla fine è rimasto lì.

una BUONISSIMA zuppa di piselli freschi 🙂
New York Strip Steak da 550 gr. (o quel che ne resta)
Aceto balsamico di modena DOP. Modena, in Spagna 😛 lol
Occhio ai gatti mendicanti di Portomaso: sono disposti a tutto, anche a mettersi in posa, per un assaggio 🙂

Shopping a Malta

Che dire… un’italiana sopra la 46, a Malta, rischia di impegnare i successivi 10 stipendi. A malta ci sono tutti i negozi che siamo abituate a frequentare, e tutti quelli che non abbiamo la fortuna di avere: evans, New Look, Debenhams e tanti altri (ho trovato anche un marks&spencer (prodotti alimentari) e vari rivenditori di scarpe che avevano una vasta esposizione di Iron Fist e altri brand che ho sempre potuto ammirare solo su internet). Devo dire che la sensazione che si prova è molto strana: è come essere catapultati in un centro commerciale di Londra ma, quando esci, trovi il sole e il mare ad attenderti invece di palazzi e clima uggioso 😛

 

Casinò

Vabbè ragazzi, sono la persona meno appropriata. Dopo aver visto Las Vegas, tutto il resto è noia. Che posso dire… a differenza del clima di vacanza che abbiamo trovato in Nevada, ai Casinò di Portomaso e Dragonara abbiamo percepito un senso di sconforto e disperazione, come se la gente fosse lì per tentare la fortuna come ultimo gesto disperato. Un po’ lo stesso clima cupo di tutti i centri scommesse e delle sale bingo qui da noi. Non è il massimo, c’è poca gente che ride (e anche poca gente gentile). Insomma, non credo che ci torneremo (non solo per il clima, ovviamente, anche perché non possiamo permettercelo se non per gioco, una volta l’anno, e con un rigidissimo budget concordato in precedenza :P)

 

OOTD da combattimento: vacanze/esplorazioni al caldo

Caldo, tanto caldo. Camminate lunghe, tanto lunghe. Io lo sapevo già, e ho deciso di premunirmi: il cardigan vola via nei momenti più caldi; il top (che originariamente sarebbe un copricostume) è leggero, morbido e fresco; i leggins di jeans sono molto comodi, quasi non li senti; le infradito senza il minimo accenno di tacco ti permettono di macinare chilometri senza doverti amputare i piedi al termine della giornata.
Cardigan: Mango | Copricostume: YamamaY | Leggings: Goldenpoint | Infradito: Primadonna
Cardigan: Mango | Copricostume: YamamaY | Leggings: Goldenpoint | Infradito: Primadonna

AD:

Giorgia Marino

Curvy blogger italiana, graphic designer, social manager, copywriter... e tante altre cose (piuttosto noiose) che vi risparmio volentieri. Mi piace fare di tutto e, come tutte le persone eclettiche, ho il sospetto di non eccellere in niente :)

  • Che racconto divertentissimo, piace molto anche a me rendicontare delle mie (ora minuscole e sporadiche per via di altre spese) gite!Un bacione

    • Giorgia Marino

      Grazie Guapita! 😛 Si, mi diverte molto, sono contenta che tu mi comprenda 😛 In realtà sono logorroica e mi piace disquisire di qualsiasi cosa, non solo dei piaceri della vita, ma eviterò di andare fuori tema (almeno sul blog -.-) 🙂

  • Il senso dell’umorismo è una gran dote e tu, mia cara, ne sei dotata!!!!!! Il titolo è carino e sopratutto evocativo, molto adatto ad un post di viaggio. Anche l’outfit è carino, estivo, come ci piace in questo periodo!

    • Giorgia Marino

      Ma grazie, questo sì che è un gran complimento! ^_^

  • Non avevo letto questo post… davvero bello! Sei simpatica si <3 esennòpekkètiscglievocomezzita?

    • Giorgia Marino

      Ammmmore mio <3 Non si pigghia cu non s'assumigghia. Il proverbio del giorno <3