Strani mix parte II – fantasia!

Attenzione: ho delle fantasie e non ho paura di usarle (insieme)!

Adesso che abbiamo decretato, grazie anche alle reazioni e ai commenti di ieri, che ognuno è libero di vestirsi come caspita gli pare, come la mettiamo col secondo post di ribellione tardo-adolescenziale che avevo in serbo per voi? 🙂
Lo pubblico comunque. Anche perché, personalmente, amo l’accostamento-pugno-in-un-occhio di queste due fantasie, così diverse, insieme.

Al solito, la gonna è un po’ corta. Che posso dire? Sulla soglia dei 30 anni mi sto sfogando, così posso passare senza rimpianti alle longuette quando sarà il momento, ok? 😛 La realtà è che noi ciacione-culone(perché ovviamente esistono anche le ciacione-non-culone) abbiamo questo problema con la gonna: si solleva dietro perché la riempiamo tutta.Esistono due soluzioni:
a) comprare solo gonne molto lunghe;
b) fare le vaghe e fingere di non avere mai notato che, camminando, si alzasse dietro.
Ovviamente io faccio la vaga e chi s’è visto s’è visto 😛





Top/Corsetto: Motivi | Cardigan: Zara | Gonna: Cache Cache (la trovate qui, e la 46 veste tranquillamente una 48)
Collana: non me lo ricordo | Calze: Calzedonia | Stivaletti: TATA | Borsa: Carpisa

AD:
Giorgia Marino

Curvy blogger italiana, graphic designer, social manager, copywriter... e tante altre cose (piuttosto noiose) che vi risparmio volentieri. Mi piace fare di tutto e, come tutte le persone eclettiche, ho il sospetto di non eccellere in niente :)